Banca Versilia Lunigiana e Garfagnana

MUTUO TURISMO BVLG

Beach huts row
CHE COS’È, PER CHI È.

Il turismo è una risorsa preziosa per la comunità locale. Per questo offriamo una linea di finanziamenti dedicati alle imprese ad elevata stagionalità.
Strutture ricettive, stabilimenti balneari e ristoranti possono ottenere denaro per migliorare o ampliare le proprie attività.

Hai altre domande?

Le imprese hanno bisogni sempre più complessi. Per questo BVLG ha attivato un servizio di consulenza economica e finanziaria per le imprese del territorio.
Cresce la tua impresa, migliora il territorio.

Questo messaggio ha natura pubblicitaria e viene diffuso con finalità promozionale. Finanziamento soggetto ad approvazione della Banca Versilia Lunigiana e Garfagnana Credito Cooperativo. Per tutte le condizioni economiche e negoziali fare riferimento al foglio informativo Mutuo chirografario attività professionali TF o TV rata mensile o semestrale, al foglio informativo Mutuo Fondiario ordinario non consumatori TF o TV rata mensile o semestrale, disponibili presso le filiali della Banca Versilia Lunigiana e Garfagnana Credito Cooperativo e sul sito www.bvlg.it

A COSA SERVE

Il turismo è caratterizzato da elevata stagionalità. Per questo gli operatori possono aver bisogno di un sostegno economico per far fronte agli investimenti e alle migliorie implementati nei periodi di minor affluenza. Grazie al Mutuo Turismo le aziende rimborsano nei periodi di alta stagione il capitale necessario al loro sviluppo.

I costi di manutenzione e gestione possono così essere sostenuti in tutta tranquillità, come quelli per acquistare, ristrutturare, ampliare e rendere più efficienti le strutture ricettive e loro servizi. Una soluzione semplice ma concreta per le imprese del turismo.

Condizioni agevolate per i Soci. In più, un servizio soci dedicato per ottenere informazioni e assistenza.

LE CONDIZIONI.

MUTUO CHIROGRAFARIO

Per dotazioni funzionali, piccole ristrutturazioni pagamenti attività ordinaria.

Primi 2 anni tasso fisso  a partire da 1,90%
dopo spread a partire da 2,00%*

durata massima
7 anni

MUTUO IPOTECARIO

Per acquisto, ristrutturazione e surroga mutui relativi all’immobile.

Primi 2 anni tasso fisso da 1,50%
dopo spread a partire da 2,20%*

durata massima
20 anni

LE DOMANDE FREQUENTI

Valuta sia le capacità economiche, finanziarie e patrimoniali del cliente, ed in particolare il rapporto tra reddito e rata affinché la rata del mutuo sia sostenibile nel tempo, che il valore dell’immobile oggetto della richiesta del mutuo.

Il tasso d’interesse che viene applicato ad un mutuo è composto dal parametro di riferimento e dallo spread. Il parametro di riferimento è un tasso interbancario utilizzato nei Paesi della UE ed esprime il costo del capitale finanziario all’ingrosso. Per i tassi variabili può essere l’Euribor o il BCE,mentre per i mutui a tasso fisso è l’IRS. Lo spread è la maggiorazione percentuale che si aggiunge al parametro di riferimento di un mutuo, varia da una banca all’altra ed esprime il margine applicato dalla banca rispetto al costo all’ingrosso.

È il piano di rimborso delmutuo con l’indicazione della composizione delle singole rate (quota capitale e quota interessi) da pagare e relative scadenze. Per il mutuo a tasso variabile è calcolato sul tasso almomento della stipula e quindi fornisce un’indicazione dimassima delvalore delle rate che possono modificarsi ad ogni variazione del parametro di riferimento.

Oltre alle voci di spesa da sostenere nei confronti della banca, come i costi per la stipula del contratto (istruttoria della pratica, assicurazione obbligatoria incendio e scoppio), il consumatore deve sostenere alcuni oneri relativi ai servizi prestati da soggetti terzi come: i corrispettivi previsti per il perito che valuta l’immobile, per il notaio, per l’eventuale intermediario finanziario qualora esistente, ed il costo dell’imposta sostitutiva.
Il TAEG (Tasso Annuo Effettivo Globale) è un indice che indica il costo totale delmutuo su base annua ed è espresso in percentuale sull’ammontare del finanziamento concesso. Comprende il tasso di interesse e altre voci dispesa, ad esempio spese di istruttoria della pratica e di riscossione della rata.
Alcune spese, invece, quali ad esempio quelle notarili, non sono comprese.

È la possibilità di poter spostare senza spese un mutuo (e la relativa ipoteca) da una banca ad un’altra, che offre condizioni più vantaggiose in termini di spread, durata o per tipologia di tasso. L’importo richiesto alla “nuova” banca sarà finalizzato esclusivamente all’estinzione del vecchio mutuo, di conseguenza non sarà possibile chiedere somme aggiuntive né modificare il contratto.