Banca Versilia Lunigiana e Garfagnana

INIZIATIVE A SOSTEGNO DELLE IMPRESE – NON CONSUMATORI

INIZIATIVE GOVERNATIVE

A chi si rivolge
Per le Microimprese o PMI che autocertifichino di aver subito, in via temporanea, carenze di liquidità come conseguenza diretta del COVID-19 è prevista la possibilità di richiedere:

  • la proroga fino al 30 settembre 2020 dei finanziamenti non rateali con scadenza anteriore al 30 settembre 2020;
  • la sospensione delle rate dei finanziamenti fino al 30 settembre 2020 scegliendo tra la sospensione dell’intera rata o della sola quota capitale;
  • il mantenimento delle aperture di credito a revoca ivi inclusi fidi per anticipo fatture esistenti alla data del 29 febbraio 2020 o, se superiori, al 17 marzo 2020.

MODULISTICA

  • Modulo di adesione misure di sostegno ex dell’art. 56 del D.l. 18/2020 come modificato dall’art. 65 del D.l. 104/2020

MODALITÀ DI ACCESSO

  • Inviare una PEC a  bvlg@ciscrapec.it  di riferimento con la modulistica sopra descritta

A chi è rivolto
PMI e persone fisiche esercenti attività d’impresa, arti e professioni; associazioni professionali e società tra professionisti; agenti,subagenti assicurativi e broker ( iscritti alla rispettiva sezione del registro unico degli intermediari assicurativi) , enti del ” terzo settore” esercenti attività di impresa o commerciale  la cui attività sia stata danneggiata dall’ emergenza sanitaria.

Finalità
Liquidità aziendale per acquisto scorte, pagamento fornitori, pagamento spese per il personale, investimenti materiali e immateriali, spese di ristrutturazione e ammodernamento dell’azienda.

Forma tecnica e Durata
Mutuo chirografario fino a 120 mesi a rata mensile di cui 24 mesi di pre-ammortamento.

Importo finanziabile
L’importo finanziato non può essere in nessun caso superiore a 30.000 euro e deve essere pari al massimo al 25% dei ricavi come risultante dall’ ultimo bilancio depositato o dall’ ultima dichiarazione fiscale presentata  alla data di domanda della garanzia al Fondo di Garanzia, ovvero da altra idonea documentazione, prodotta anche mediante autocertificazione ai sensi del DPR 445/2000.  Per i soggetti costituiti dal 01/01/2019 l’importo massimo del prestito non potrà superare i costi salariali annui previsti per i primi due anni di attività giustificati da altra idonea documentazione, anche mediante autocertificazione ai sensi del DPR 445/2000.

Scadenza
L’offerta commerciale scade il 31 dicembre 2020 contestualmente ai benefici del art 13 del DL 23/20.

MODULISTICA e documentazione

  • Modulo per la richiesta di attivazione delle misure di sostegno finanziario  di importo fino a 30.000 euro ai sensi dell’art. 13  comma 1, lettera m) e m bis) del DL 8 aprile 2020 n. 23, come convertito dalla Legge 5 giugno 2020
  • modulo ” Fdg allegato 4 bis del fondo centrale di garanzia.
  • l’ultima dichiarazione fiscale presentata (corredata da certificazione telematica di avvenuta presentazione) o l’ultimo bilancio depositato (con verbale di approvazione; almeno dell’esercizio 2018);
  • nel caso di imprese del “terzo settore”, bilancio o rendiconto approvato dall’organo statutariamente competente per l’esercizio chiuso al 31.12.2019 (o almeno al 31.12.2018);
  • nel caso di liberi professionisti/studi professionali copia del certificato di attribuzione della partita IVA.
  • nel caso d’imprese costituite dopo 1/1/19 altra idonea documentazione o autocertificazione ai sensi art. 47 decreto del Presidente della Repubblica n. 445 del 28/12/2000.
  • Fotocopia del documento d’identità del legale rappresentante d’impresa

Scarica l’allegato 4 bis

MODALITÀ DI ACCESSO

  • Inviare una PEC a  bvlg@ciscrapec.it  di riferimento con la modulistica sopra descritta

 

INFORMATIVA TRASPARENZA

Messaggio pubblicitario con finalità promozionale
Per le condizioni contrattuali del prodotto e per quanto non espressamente indicato é necessario fare riferimento al Foglio Informativo – Mutuo Chirografario Attività professionali  TF che è a disposizione dei clienti, anche su supporto cartaceo, presso tutte le Agenzie della nostra Banca e sul sito BVLG.it

A chi è rivolto
Microimprese, PMI e imprese con numero dipendenti non superiore a 499 e ricavi (anno 2019) non superiori a 3,2 milioni di euro. Possono accedere alla garanzia del fondo centrale PMI anche i professionisti/studi professionali (necessaria iscrizione a ordine professionale o essere aderente ad associazione professionale iscritta all’apposito elenco del Ministero dello Sviluppo Economico). Non ammesse alla garanzia le imprese del settore agricolo e della piscicoltura.

Finalità

  • Liquidità aziendale per acquisto scorte, pagamento fornitori, pagamento spese per il personale;
  • Investimenti materiali e immateriali, spese di ristrutturazione e ammodernamento dell’azienda.

Forma tecnica e Durata
Mutuo chirografario fino a 72 mesi con rata mensile compreso preammortamento massimo di 24 mesi.

Importo finanziabile
Importo pari ad un massimo di 800 mila euro e comunque non superiore alternativamente a:

  • il 25% del fatturato totale anno 2019 (il dato sul fatturato può essere attestato anche mediante apposita certificazione resa dal beneficiario ai sensi del decreto Presidente della repubblica 28/12/2000).
    Per le società che svolgono attività edilizia o immobiliare ai ricavi delle vendite e delle prestazioni vanno sommate le variazioni delle rimanenze di prodotti in corso di lavorazione, semilavorati e finiti per l’anno 2019.
  • il doppio della spesa salariale annua (compresi gli oneri sociali e il costo del personale che lavora nel sito dell’impresa ma che figura nel libro paga dei subcontraenti) per il 2019 o per l’ultimo bilancio disponibile. Nel caso di imprese costituite a partire dal 1° gennaio 2019, l’importo massimo del prestito non può superare i costi salariali annui previsti per i primi due anni di attività.al 25% del fatturato  del 2019 o dall’ ultima dichiarazione fiscale presentata (o da autocertificazione per le imprese nate dopo l’1 gennaio 2019) .

Scadenza
L’offerta commerciale scade il 31 dicembre 2020 contestualmente ai benefici del art 13 del DL 23/20, finanziamento soggetto a valutazione della banca.

MODULISTICA e documentazione

  • Modulo “Fdg Allegato 4 garanzia diretta” del Fondo centrale di garanzia.
  • Modulo Richiesta di attivazione delle misure di sostegno finanziario ai sensi dell’art.13, comma 1 lett. c)– n)-d) del Decreto Legge 8/4/2020 n. 23 come convertito dalla legge 5/6/2020 n. 40
  • Per l’esercizio 2019, nel caso il bilancio o la dichiarazione dei redditi non ancora depositati/presentati sarà necessario fornire bilancio o documento contabile definitivo, sottoscritti dal legale rappresentante in ogni sua pagina.
  • Solo per professionisti/studi professionali copia certificato attribuzione di partita IVA
    Ultimi 2 bilanci contabili timbrati e firmati dal legale rappresentante dell’impresa richiedente
    Ultime 2 dichiarazioni dei redditi presentate;
  • Fotocopia del documento d’identità del legale rappresentante d’impresa


    Scarica l’allegato 4 garanzia diretta

    MODALITÀ DI ACCESSO

    • Inviare una PEC a  bvlg@ciscrapec.it  di riferimento con la modulistica sopra descritta

    INFORMATIVA TRASPARENZA

    Messaggio pubblicitario con finalità promozionale
    Per le condizioni contrattuali del prodotto e per quanto non espressamente indicato é necessario fare riferimento al Foglio Informativo – Mutuo Chirografario Attività professionali  TF che è a disposizione dei clienti, anche su supporto cartaceo, presso tutte le Agenzie della nostra Banca e sul sito BVLG.it

    A chi è rivolto:

    Microimprese, PMI e imprese con numero dipendenti non superiore a 499. Possono accedere alla garanzia del fondo centrale PMI anche i professionisti/studi professionali (necessaria iscrizione a ordine professionale o essere aderente ad associazione professionale iscritta all’apposito elenco del Ministero dello Sviluppo Economico);
    Non ammesse alla garanzia le imprese del settore agricolo e della piscicoltura.

    Finalità

    • Liquidità aziendale per acquisto scorte, pagamento fornitori, pagamento spese per il personale;
    • Investimenti materiali e immateriali, spese di ristrutturazione e ammodernamento dell’azienda

    Forma tecnica e Durata
    Mutuo chirografario impresa fino a 72 mesi rata mensile comprensivo di un preammortamento massimo di 24 mesi.

    Importo finanziabile

    Importo pari ad un massimo di  5 milioni di euro, l’importo del finanziamento non potrà comunque essere superiore alternativamente a:

    • il 25% del fatturato totale anno 2019 (il dato sul fatturato può essere attestato anche mediante apposita certificazione resa dal beneficiario ai sensi del decreto Presidente della repubblica 28/12/2000.
      Per le società che svolgono attività edilizia o immobiliare ai ricavi delle vendite e delle prestazioni vanno sommate le variazioni delle rimanenze di prodotti in corso di lavorazione, semilavorati e finiti per l’anno 2019.
    • il fabbisogno dei costi di capitale di esercizio e per costi d’investimento nei successivi 18 mesi, nel caso di PMI, e nei successivi 12 mesi, nel caso di imprese con numero dipendenti non superiore a 499.
    • il doppio della spesa salariale annua (compresi gli oneri sociali e il costo del personale che lavora nel sito dell’impresa ma che figura nel libro paga dei subcontraenti) per il 2019 o per l’ultimo bilancio disponibile. Nel caso di imprese costituite a partire dal 1° gennaio 2019, l’importo massimo del prestito non può superare i costi salariali annui previsti per i primi due anni di attività.

    Scadenza
    L’offerta commerciale scade il 31 dicembre 2020 contestualmente ai benefici del art 13 del DL 23/20, finanziamento soggetto a valutazione della banca.

    MODULISTICA e documentazione

    • Modulo “Fdg Allegato 4 garanzia diretta” del Fondo centrale di garanzia.
    • Modulo Richiesta di attivazione delle misure di sostegno finanziario ai sensi dell’art.13, comma 1 lett. c)– n)-d) del Decreto Legge 8/4/2020 n. 23 come convertito dalla legge 5/6/2020 n. 40
    • Ultimi 2 bilanci contabili timbrati e firmati dal legale rappresentante dell’impresa richiedente;
    • Ultime 2 dichiarazioni dei redditi presentate;
    • Solo per professionisti/studi professionali copia certificato attribuzione di partita IVA;
    • Copia documento identità del richiedente

    MODALITÀ DI ACCESSO

    • Inviare una PEC a  bvlg@ciscrapec.it  di riferimento con la modulistica sopra descritta

       Scarica l’allegato 4 garanzia diretta

      INFORMATIVA TRASPARENZA

      Messaggio pubblicitario con finalità promozionale
      Per le condizioni contrattuali del prodotto e per quanto non espressamente indicato é necessario fare riferimento al Foglio Informativo – Mutuo Chirografario Attività professionali  TF che è a disposizione dei clienti, anche su supporto cartaceo, presso tutte le Agenzie della nostra Banca e sul sito BVLG.it

      Il decreto-legge 8 aprile 2020, n. 23 (c.d. Decreto liquidità), nel prevedere “misure urgenti per garantire la continuità delle imprese colpite dall’emergenza covid-19”, titolo del capo II, introduce all’art. 11 la “sospensione dei termini di scadenza dei titoli di credito”.

      Primo comma :  la norma dispone che sono sospesi  i termini di scadenza di vaglia cambiari, cambiali e altri titoli di credito, che ricadano o decorrano dal 9 marzo al 30 aprile 2020, emessi prima della data di entrata in vigore del decreto.

      Secondo comma dell’art. 11 stabilisce che “l’assegno presentato al pagamento durante il periodo di sospensione è pagabile nel giorno di presentazione”. Ciò significa che la sospensione di cui al comma 1 non impedisce ai beneficiari di presentare il titolo al pagamento. Il titolo continua pertanto a essere pagabile nel giorno di presentazione, naturalmente per l’ipotesi che vi siano i fondi disponibili sul conto del soggetto traente l’assegno. In caso di mancanza di provvista, varrà anche per il traente la sospensione della presentazione con conseguente temporanea inapplicabilità del protesto e della disciplina sanzionatoria dell’assegno.

      Sempre il secondo comma dell’art. 11 precisa, infatti, che la citata sospensione di cui al comma precedente opera:

      1. sui termini per la presentazione al pagamento;
      2. sui termini per la levata del protesto o delle constatazioni equivalenti;
      3. sui termini previsti all’articolo 9, comma 2, lettere a) e b), della legge 15 dicembre 1990, n. 386 (ai sensi dei quali “L’iscrizione è effettuata: a) nel caso di mancanza di autorizzazione, entro il ventesimo giorno dalla presentazione al pagamento del titolo; b) nel caso di difetto di provvista, quando è decorso il termine stabilito dall’articolo 8 senza che il traente abbia fornito la prova dell’avvenuto pagamento, salvo quanto previsto dall’articolo 9-bis, comma 3 della legge n. 386 del 1990”);
      4. sui termini previsti all’articolo 9-bis, comma 2, della medesima legge n. 386 del 1990 (“la comunicazione è effettuata presso il domicilio eletto dal traente a norma dell’articolo 9-ter entro il decimo giorno dalla presentazione al pagamento del titolo, mediante telegramma o lettera raccomandata con avviso di ricevimento, ovvero con altro mezzo concordato tra le parti di cui sia certa la data di spedizione e quella di ricevimento”).
      5. sui termini per il pagamento tardivo dell’assegno previsto dall’articolo 8, comma 1, della stessa legge n. 386 del 1990 (“Nei casi previsti dall’articolo 2 della legge n. 386 del 1990, le sanzioni amministrative non si applicano se il traente, entro sessanta giorni dalla data di scadenza del termine di presentazione del titolo, effettua il pagamento dell’assegno, degli interessi, della penale e delle eventuali spese per il protesto o per la constatazione equivalente”);

      Terzo comma dell’art. 11 stabilisce che “i protesti o le constatazioni equivalenti levati dal 9 marzo 2020 fino alla data di entrata in vigore del presente decreto non sono trasmessi dai pubblici ufficiali alle Camere di Commercio; ove già pubblicati le Camere di commercio provvedono d’ufficio alla loro cancellazione”.Con riferimento allo stesso periodo sono sospese le informative al Prefetto di cui all’articolo 8-bis, commi 1 e 2, della legge 15 dicembre 1990, n. 386.  In questo modo vengono  disciplinati gli eventuali protesti levati nel periodo da una sospensiva all’altra.

      INIZIATIVE BVLG

      Chi può fare la richiesta
      Imprese e liberi professionisti (inclusi gli studi associati professionali), clienti BVLG;

      FINALITÁ

      • Garantire flessibilità nei tempi d’incasso dei crediti delle imprese colpite da effetti Covid-19
      • Possibilità di prorogare la scadenza degli anticipi crediti Italia (sbf e fatture) e anticipi export fino 12 mesi dalla data di emissione della fattura;
      • Possibilità di prorogare la scadenza degli anticipi import fino 12 mesi dalla data di accensione della linea di credito.
      • Possibilità di prorogare la scadenza degli anticipi ordini fino a 12 mesi dalla data dell’ordine

      MODULISTICA

      • Modulo di richiesta proroga scadenza anticipi
      • Fotocopia della carta d’identità del richiedente

      MODALITÀ DI ACCESSO

      Basta inviare una mail a  bvlg@ciscrapec.it  con la documentazione sopra elencata

      Facendo riferimento al nuovo Accordo per il credito 20191 valido fino al 31 dicembre 2020, le PMI danneggiate dall’epidemia da COVID 19 che presentano un finanziamento in essere alla data del 31 gennaio 2020 possono accedere alle seguenti iniziative:

      • sospensione per 12 mesi del pagamento della quota capitale delle rate di mutuo (chirografario/ ipotecario) di durata superiore a 18 mesi (medio-lungo termine), anche se agevolati o perfezionati tramite il rilascio di cambiali agrarie;
      • sospensione per 12 mesi del pagamento della quota capitale dei canoni di operazioni di leasing (nel caso di leasing immobiliare) ovvero per 6 mesi (nel caso di leasing mobiliare);
      • allungamento della durata dei mutui per un massimo del 100% della durata residua del piano di ammortamento;
      • allungamento fino a 270 giorni delle scadenze del crediti a breve termine;
      • allungamento per un massimo di 120 giorni delle scadenze del credito agrario di conduzione ex art. 43 del TUB, perfezionato con o senza cambiali.

       

      MODULISTICA

      • Modulo richiesta benefici Accordo per il Credito PMI 2019 – Imprese in Ripresa 2.0 (agg. Addendum 6.3.2020)
      • Dichiarazione sostitutiva per imprese in ripresa

        MODALITÀ DI ACCESSO

        • Inviare una PEC a bvlg@ciscrapec.it  di riferimento con la modulistica sopra descritta